Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Immigrati: a Gioiosa Ionica nuove borse di lavoro nelle aziende

L’Associazione Recosol, che fa parte della Rete dei Comuni solidali ed è l’ente gestore del progetto Siprar di Gioiosa Ionica, nell’ambito delle attività previste per i beneficiari ospiti del sistema di accoglienza, prevede l’attivazione di tirocini formativi presso enti o aziende presenti sul territorio, al fine di favorire l’acquisizione di competenze lavorative e l’inserimento nel mondo del lavoro degli ospiti. I titolari di enti o aziende di Gioiosa Ionica che svolgono attività nei settori dell’industria, artigianato, agricoltura, servizi (anche pubblici) e terziario, disponibili ad ospitare almeno un tirocinante, possono manifestare il proprio interesse attraverso un’apposita comunicazione da inoltrare, utilizzando il modello da ritirare presso gli uffici Recosol di Via Diaz, all’indirizzo di posta elettronica: recosolcalabria@gmail.com oppure a mano sempre presso gli uffici di via Diaz entro e non oltre le 12 del prossimo 15 gennaio. La durata prevista dei tirocini è fissata in mesi tre (90 giorni per complessive 240 ore di attività per ciascun beneficiario) e il trattamento economico spettante al tirocinante sarà direttamente corrisposto a cura dell’Associazione Recosol, previa apposita documentazione rilasciata dall’azienda ospitante attestante l’attività svolta.Tutti gli oneri relativi all’attivazione del tirocinio sono ad esclusivo carico dell’Ente gestore e nessun onere economico graverà sull’azienda ospitante.

© Riproduzione Riservata
Territori