Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Polonia: oggi si celebra la Giornata missionaria. Oltre 2mila religiosi e laici attivi in 97 Paesi

“Siamo tutti missionari della misericordia”: è il titolo della Giornata missionaria che la Chiesa polacca celebra il giorno dell’Epifania. Oltre alla colletta destinata al Fondo missionario nazionale, i fedeli sono incoraggiati a ricordare nelle loro preghiere “soprattutto gli oltre 5 miliardi di persone che non hanno ancora accolto la Buona novella”, come si legge nel messaggio del presidente della Commissione per le missioni dell’episcopato, monsignor Jerzy Mazur. Il presule rileva che attualmente sono 2.040 i missionari polacchi che lavorano in 97 Paesi, e aggiunge che altri 29 (15 sacerdoti diocesani, 1 sacerdote religioso, 12 religiose e 1 laico) nel centro di formazione missionaria a Varsavia si stanno preparando alla prossima partenza. Evidenziando la specificità dell’opera evangelizzatrice nel mondo, monsignor Mazur sottolinea che i missionari “parlano di Dio ma ancora di più ne danno testimonianza attraverso la carità che confermi le loro parole rendendole credibili”. “Le missionarie e i missionari sono come la Stella di Natale che attraverso la notte di miserie, povertà e dimenticanze del mondo moderno guida le nuove generazioni verso Cristo”, rimarca il presule, ringraziando i fedeli per le preghiere e le offerte a sostegno delle opere missionarie nel mondo. Attualmente sono 819 i missionari polacchi che lavorano in Africa, 797 in America latina e 336 in Asia, 68 in Oceania e 20 nel Nord America. Fra loro ci sono 24 vescovi.

© Riproduzione Riservata
Europa