Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Cardinale Bagnasco: “noi occidentali siamo ipersensibili alla nostra libertà”

“Non siamo noi a decidere la via della vita” perché “possiamo decidere tante cose, ma la via della vita ce la indica solo Dio”. Lo ha detto oggi il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, nella Messa per la solennità dell’Epifania. Infatti, ha proseguito, “siamo dei viventi, ma non siamo la vita. Solo Dio è la parola che ci indica la via della vita. Possiamo rifiutarla, è la nostra libertà, ma se vogliamo adorare Cristo dobbiamo aprire il cuore alla parola della vita che ci indica la strada anche quando non la comprendiamo o vorremmo rifiutarla quando è faticosa”. In un altro passaggio dell’omelia il porporato ha poi affermato: “Noi occidentali siamo ipersensibili alla nostra libertà, alla nostra autonomia ed alla nostra indipendenza così catturati dal nostro io individuale che abbiamo il timore di qualunque ingerenza, di ogni intromissione, di ogni parola che ci indichi la via da percorrere” ed “ogni parola indicativa, non certo impositiva crea d’istinto nell’uomo moderno occidentale una chiusura, un rifiuto, una allergia” e “questo è un meccanismo diffuso anche tra noi credenti”.

© Riproduzione Riservata
Territori