Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Utero in affitto: Borgomeo (Aiart), “il pericolo delle fiction”

“La famiglia tradizionale rischia di essere emarginata, ancor più perché nei mesi scorsi è iniziata una campagna di stampa senza precedenti che fa passare le unioni civili come qualcosa di prioritario per gli italiani mentre non lo sono. Non da meno e più pervasive sono tante fiction, che fanno passare le unioni dello stesso sesso come qualcosa di normale, giustificando pure l’utero in affitto”. Lo afferma Luca Borgomeo , presidente dell’associazione di telespettatori cattolici Aiart. “Forse nessuna legge, come quella sulle unioni civili, ha mai goduto di una campagna di stampa, tv, radio e internet così favorevole. Tuttavia, qualcosa sta cambiando perché alcuni giornali cominciano a parlare in modo chiaro dei pericoli che arrivano dall’utero in affitto – continua Borgomeo -. Serve un sereno confronto senza mettere in ultimo piano le esigenze della famiglia fatta da un uomo e una donna”.

© Riproduzione Riservata
Italia