Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Terremoto in India, Bangladesh e Myanmar: Caritas, primi bilanci dei danni

foto: Caritas

Le Caritas in India, Bangladesh e Myanmar si sono subito mobilitate  per constatare i danni del sisma di magnitudo 6.7  del 4 gennaio, con epicentro a Tamenglong, a 33 chilometri da Imphal, nello Stato indiano del Manipur, vicino ai confini con Bangladesh e Myanmar.  È stata attivata la rete diocesana e parrocchiale, in coordinamento con le autorità locali ed altre organizzazioni umanitarie. Caritas India sta constatando i danni a Manipur, una volta accertati inizierà la distribuzione di aiuti alle persone colpite. Non si hanno notizia sull’entità dei danni e delle vittime sul versante del Myanmar. Nella diocesi di Imphal sono rimasti danneggiati un paio di ostelli cattolici e i locali di una parrocchia. Il bilancio delle vittime ancora provvisorio è di 9 morti (6 in India e 3 in Bangladesh) e di un centinaio di feriti, danni alle abitazioni e il collasso di alcuni edifici a Imphal e Manipur. Sono in corso le operazioni di soccorso e di verifica dei danni, mentre sono ancora da raggiungere le aree più remote dove il numero delle vittime potrebbe salire. Caritas italiana, impegnata da molti anni in questi Paesi con molti programmi e operatori, si è unita ieri alla preghiera per le vittime ed è in costante contatto con le Caritas locali per sostenere gli interventi di aiuto alla popolazione colpita.

 

© Riproduzione Riservata
Mondo