Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Taranto, celebrazione per il IV anniversario ingresso mons. Santoro

I sacerdoti della diocesi di Taranto, guidati dal vicario generale, monsignor Alessandro Greco, hanno voluto celebrare con l’arcivescovo ionico, monsignor Filippo Santoro, il quarto anniversario del suo ingresso a capo della curia tarantina. Il 5 gennaio 2012, don Filippo, così come ama farsi chiamare, iniziò il suo mandato episcopale arrivando dal mare come tradizione. Prima di approdare nel capoluogo ionico, Santoro viveva in Brasile. Dagli anni ’80 svolgeva la funzione di missionario fidei donum nella diocesi di Petropolis, a Rio de Janeiro. “Ho desiderato per oggi un incontro familiare – ha detto l’arcivescovo ai presbiteri, durante l’omelia nella cappella del seminario minore – per ringraziare il Signore di questi quattro anni. Un tempo breve ma intenso, segnato dalle tante vertenze e difficoltà che vive Taranto, ma in cui ho potuto sentire forte la vicinanza di un’intera comunità. Quando all’inizio di questo nuovo cammino mi chiedevano quale fosse il mio obiettivo, rispondevo che era il rendere possibile l’incontro con Cristo a tutti. Nelle fabbriche, tra i poveri. Mostrare la presenza di Gesù, seguendo il suo metodo, della fede che si fa esperienza. Da subito ho detto che dobbiamo consumare le suole delle scarpe per mostrare a tutti il dono di Dio. Ed il primo esempio che possiamo dare è quello di comunione ed unità come Chiesa locale e con la Chiesa universale. Che dono grande abbiamo avuto: comunicare e testimoniare con la nostra vita che il Signore salva”.

© Riproduzione Riservata
Territori