Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Charlie Hebdo: imam Gaci (Lione), “provocazioni inutili che creano solo del male”

“Provocazioni inutili che creano solo del male”. A parlare è l’imam M. Azzedine Gaci, rettore della Moschea Othman à Villeurbanne (Lione), grande protagonista del dialogo islamo-cristiano in Francia, membro lo scorso anno di una delegazione musulmana francese che ha incontrato Papa Francesco proprio all’indomani degli attentati di Parigi in gennaio. “Avrei preferito – dice l’Imam – che un anno dopo i terribili attentati che hanno causato morti, molti morti, si fosse dato prova di maggiore prudenza, facendo attenzione a quello che si dice, mettendosi in discussione anche sulla libertà di espressione, che è fondamentale certo, ma che non può mettersi contro la vita, diffondere pericolo. Avrei preferito che ci si fosse astenuti dal provocare ancora di più e dal suscitare la stigmatizzazione. È un credente che parla ma credo che abbiamo bisogno tutti di politici, intellettuali, media che richiamano alla pace, che contribuiscono alla costruzione della pace. Abbiamo bisogno oggi di persone così. Abbiamo bisogno di costruitre ponti di amicizia per dire che è sempre possibile vivere insieme gli uni con gli altri e non gli uni contro gli altri. Avrei preferito che un anno dopo gli avvenimenti tragici di Parigi, si fosse approfittato di questa occasione per dire che siamo stati tutti toccati e feriti da questi avvenimenti – musulmani, cristiani, credenti, non credenti – e avrei preferito utilizzare questo anniversario per rinsaldare i legami degli uni con gli altri e dire che il nostro è un destino comune”.

© Riproduzione Riservata
Europa