Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Disabili: Cristiani per servire, “nell’Anno della misericordia le istituzioni se ne facciano carico

L’auspicio che “in questo Anno della misericordia” le istituzioni civili “si facciano carico” degli “urgenti e gravi problemi in cui l’opinione pubblica è da tempo preoccupata”. A rinnovarlo è Franco Previte, presidente dell’associazione “Cristiani per servire”, ricordando che “la solidarietà sociale, nonché cristiana, principio altamente etico di ogni uomo, deve sostenere le necessità dei più sfortunati della vita, come le persone anziane, i disabili fisici, i malati mentali, tutti ‘veri desaparecidos della nostra civiltà’ concetto che deve indurre tutti verso la protezione dei diritti di uguaglianza e pari dignità sociale più volte richiamata dalla nostra Costituzione, dalla Chiesa cattolica e dalle altre confessioni”. Richiamando l’invito di Papa Francesco a compiere le opere di misericordia, Previte ne ripropone l’elenco e sottolinea l’importanza del diritto inteso come “complesso di norme che regolano la società civile nei rapporti fra i suoi membri, come quello per esempio nel campo della sofferenza ed in condizioni di disabilità o handicap dell’uomo, nell’inserimento della vita sociale, del diritto a vivere in mezzo agli altri, di interagire con il mondo esterno e con altre persone”. “Diritto-dovere dei cittadini, specie di quelli cattolici”, spiega, è “promuovere e difendere” le verità morali riguardanti “la vita, la giustizia, la libertà” senza emarginare “quanti soffrono il disagio psicofisico, problemi ritenuti esautorati dalla società civile.

© Riproduzione Riservata
Italia