Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: a Congregazione dottrina fede, grazie per impegno “contro abusi chierici su minori”

Un ringraziamento alla Congregazione per la dottrina della fede per “l’impegno e la responsabilità” esercitati “nel trattare i casi di abuso di minori da parte di chierici”. A rivolgerlo è stato oggi Papa Francesco, ricevendo in udienza i partecipanti alla plenaria del Dicastero. Francesco ha rammentato che “la misericordia costituisce l’architrave che sorregge la vita della Chiesa” e ha esortato a riscoprire e rimettere al centro, “durante il Giubileo, le opere di misericordia corporale e spirituale” che, ha precisato a braccio, non sono “una devozione” ma “la concretezza di come i cristiani devono portare avanti lo spirito di misericordia”. “E quando, alla sera della vita, ci sarà chiesto se avremo dato da mangiare a chi ha fame e da bere a chi ha sete – ha proseguito -, ugualmente ci sarà domandato se avremo aiutato le persone a uscire dal dubbio, se ci saremo impegnati ad accogliere i peccatori, ammonendoli o correggendoli, se saremo stati capaci di combattere l’ignoranza, soprattutto quella riguardante la fede cristiana e la vita buona”. “La misericordia effettiva di Dio – ha spiegato – è diventata, in Gesù, misericordia affettiva” ed è qui che “il compito affidato al vostro Dicastero” trova “il suo ultimo fondamento e la sua giustificazione adeguata. La fede cristiana, infatti, non è solo conoscenza da conservare nella memoria, ma verità da vivere nell’amore. Perciò, insieme alla dottrina della fede, bisogna custodire anche l’integrità dei costumi, particolarmente negli ambiti più delicati della vita”. Per il Papa, l’adesione di fede alla persona di Cristo “implica sia l’atto della ragione sia la risposta morale al suo dono”. Di qui il ringraziamento “per tutto l’impegno e la responsabilità che esercitate nel trattare i casi di abuso di minori da parte di chierici”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa