Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Messina, richieste alle istituzioni per tutela ambiente e invito a votare a referendum locale del 31 gennaio

Alla luce della “scarsa attenzione” delle unità territoriali preposte al controllo dell’ambiente, la Commissione vicariale lavoro, salute e  custodia del creato dell’arcidiocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela invita gli organi istituzionali ad “impegnarsi con coscienza e senso di responsabilità a vigilare in proposito nell’interesse della comunità tutta”. In una nota diffusa oggi, la Commissione chiede agli assessori regionali competenti di “rinnovare la commissione a suo tempo istituita per la definizione del piano di risanamento ambientale e il rilancio economico del Comprensorio del Mela, ad oggi disatteso”. All’Asp di Messina, la Commissione diocesana chiede di “predisporre e rendere noto un programma organico di interventi sanitari nell’area definita ad ‘Alto rischio ambientale’”; all’Arpa di migliorare “il monitoraggio ambientale dell’area rendendo note tutte le criticità rilevate”. Alle amministrazioni comunali, infine, di essere “parte attiva verificando e controllando il rispetto delle disposizioni di legge vigenti”. Il prossimo 31 gennaio i cittadini di Gualtieri Sicaminò e San Filippo del Mela saranno chiamati ad esprimersi per il referendum consultivo sulla realizzazione di un impianto di valorizzazione energetica Css da realizzarsi all’interno della centrale termoelettrica di Archi, nel Comune di San Filippo del Mela. La Commissione vicariale invita la cittadinanza a partecipare alla consultazione referendaria, “utile strumento di democrazia e a intervenire nel dialogo pubblico, impegnandosi a elaborare una riflessione attraverso prossimi incontri con gli amministratori locali, regionali e nazionali”.

© Riproduzione Riservata
Territori