Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giorno della memoria: cerimonia al Palais de l’Europe di Strasburgo

La stele che ricorda le vittime dell'Olocausto a Strasburgo (foto SIR/CdE)

(Strasburgo) È fissata per oggi, nel “Giorno della memoria”, una cerimonia al Palais de l’Europe, sede del Consiglio d’Europa, per ricordare le vittime dell’Olocausto. Alle 13, davanti alla stele commemorativa presente all’ingresso del Palais, sarà deposta una corona di fiori. Saranno pronunciati diversi discorsi ufficiali; interverranno: Thorbjørn Jagland, segretario generale CdE, Pedro Agramunt, presidente dell’Assemblea parlamentare, Katya Todorova, a nome della presidenza di turno bulgara, Carmel Shama-Hacohen, ambasciatore d’Israele presso le Organizzazioni internazionali in Francia, Gheorghe Raducanu, presidente del Forum europeo per i rom e i sinti, Denis Erhart, presidente di Les “Oublié(e)s” de la Mémoire (associazione omosessuale). Questa settimana è in corso la sessione plenaria dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, che si chiuderà il 29 gennaio. Intervenendo in aula, Jagland ha chiesto ai parlamentari di rientrare nei propri Paesi e “difendere a voce più alta che mai l’architettura europea dei diritti umani”. Tra le sue priorità per il 2016, Jagland ha citato la missione per i diritti umani inviata in Crimea e la nomina del Rappresentante speciale sulla crisi dei rifugiati.

© Riproduzione Riservata
Europa