Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Papa in Svezia: la gioia del vescovo finlandese Teemu Sippo

Teemu Sippo

“Gioia per il fatto che Papa Francesco andrà a Lund per l’incontro che commemora i 500 anni della Riforma”. Ad esprimerla, sul sito della diocesi di Helsinki, il vescovo finlandese Teemu Sippo, in risposta alla notizia diffusa ieri secondo cui il Papa sarà in Svezia il 31 ottobre. “Per noi cattolici è di grande importanza e lo sarà certamente anche per i luterani”, scrive il vescovo. “La visita del Papa sarà sentita come un avvicinamento tra queste due Chiese e come un segno di speranza per il cammino sulla strada dell’unità tra i cristiani”. Il vescovo gesuita Sippo si augura che i finlandesi partecipino “in gran numero a questo incontro a Lund, dove potremo anche incontrare il Sommo Pastore della nostra Chiesa”. Sul programma della giornata svedese del Papa non ci sono ancora dettagli. “Siamo stati in tanti a cercare di convincere il Papa a venire in Svezia e, alla fine, era ‘stanco’ di tutti questi inviti”, ha raccontato il vescovo di Stoccolma, Anders Arborelius, in un’intervista oggi sul quotidiano Dagen, riferendosi anche alla regina Silvia e alla principessa Leonore, oltre che al ministro degli Esteri. “La sua venuta – ha aggiunto Arborelius – dimostra l’interesse nel dialogo ecumenico e per la piccola Chiesa cattolica che vive qui. Sarà un grande incoraggiamento”. I cattolici registrati in Svezia oggi sono circa 113mila, ma il numero effettivo è di circa 150mila. Papa Giovanni Paolo II era stato nella Svezia centrale nel 1989.

© Riproduzione Riservata
Europa