Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Cremona, sabato ordinazione e insediamento di mons. Napolioni

Prenderà il via ufficialmente alle 14.55 in piazza del Comune, a Cremona, con il saluto delle autorità civili, l’insediamento del nuovo vescovo, monsignor Antonio Napolioni, in agenda sabato 30 gennaio. Quindi in cattedrale si svolgerà la liturgia di ordinazione episcopale, presieduta dal predecessore, monsignor Dante Lafranconi. Gli altri due consacranti saranno l’arcivescovo di Camerino–San Severino Marche, monsignor Francesco Brugnaro, e l’emerito, monsignor Francesco Gioia. Sarà proprio l’arcivescovo Brugnaro, all’inizio della celebrazione, a presentare alla Chiesa locale il vescovo eletto Antonio. Monsignor Napolioni riceverà l’anello, che mons. Lafranconi gli metterà al dito anulare della mano destra: si tratta dell’anello conciliare che san Giovanni Paolo II donò all’arcivescovo Gioia, che ha voluto a sua volta donare a monsignor Napolioni, già suo segretario. Poi l’imposizione della mitra, dono (come la casula) della comunità cristiana di San Severino: delle famiglie della parrocchia e delle monache clarisse. Infine la consegna del bastone pastorale: sarà quello usato da monsignor Bruno Frattegiani (già arcivescovo di Camerino–San Severino Marche che ordinò sacerdote mons. Napolioni il 25 giugno 1983) e che il novello vescovo tante volte da bambino tenne durante il servizio da ministrante. All’offertorio presenteranno dei doni alcuni Scout e un disabile. Alla fine della Messa si formerà una processione con tutti i sacerdoti: percorsa la navata centrale e attraversata pizza del Comune e piazza S. Antonio Maria Zaccaria, monsignor Napolioni sarà accompagnato al palazzo vescovile, dove risiederà. La Cattedrale sarà aperta dalle ore 14. L’accesso ai diversi settori sarà regolato da appositi pass. Chiunque comunque potrà accedere nei settori liberi della cattedrale.

© Riproduzione Riservata
Territori