Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Unioni civili, “Famiglia domani” al Family Day per sostenere “matrimonio indissolubile tra uomo e donna”

L’associazione “Famiglia domani”, “da sempre in prima linea nella difesa e nella promozione della famiglia”, aderisce alla manifestazione organizzata il prossimo 30 gennaio a  Roma dal Comitato “Difendiamo i nostri figli” con “l’intenzione di ribadire pubblicamente il valore fondamentale dell’istituto famigliare naturale fondato sul matrimonio indissolubile tra un uomo ed una donna, nucleo primario di formazione dell’uomo e cellula vitale di ogni società”. È quanto si legge in un comunicato dell’associazione. Da “Famiglia domani” un “fermo no al ddl Cirinnà nel suo complesso: in primo luogo no alle unioni civili di qualsiasi forma e in secondo luogo no alla stepchild adoption”. “Non possiamo infatti non rilevare – prosegue il testo – come l’acceso ed ampio dibattito attorno al ddl Cirinnà si sia eccessivamente incentrato attorno al pur giusto diritto del bambino ad aver una madre ed un padre, oggi minacciato dall’adozione dei minori all’interno delle coppie dello stesso sesso e da istituti differenti quali la stepchild adoption, l’affido rafforzato e l’utero in affitto”. Secondo l’associazione, “con il limitarsi al rifiuto di queste aberrazioni giuridiche, si rischia di tacere sull’inaccettabile approvazione delle unioni civili, in qualsiasi modo esse vengano declinate”.

© Riproduzione Riservata
Italia