Quotidiano

Quotidiano - Italiano

San Francesco di Sales: mons. Petrocchi (L’Aquila), “i giornalisti con il loro servizio devono gettare ponti”

Festa oggi per i giornalisti dell’Aquila che si sono riuniti in prossimità della ricorrenza di San Francesco di Sales. L’incontro ha visto gli interventi dell’arcivescovo, monsignor Giuseppe Petrocchi, e del presidente dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo, Stefano Pallotta. “Ogni città – ha detto mons. Petrocchi – ha i suoi muri invisibili di separazione, di ideologie, di sospetti, rappresaglie e rivendicazioni. I giornalisti hanno il compito di rendere il Giubileo non solo un incontro religioso ma anche sociale. Bisogna, infatti, costruire la città di Dio e degli uomini”. A proposito della ricostruzione post sisma del capoluogo abruzzese, l’arcivescovo si è soffermato sul tema della riconciliazione: “Senza perdono non c’è condivisione e senza condivisione non ci può essere una ricostruzione della città in tutti gli aspetti: da quello materiale a quello sociale. La ricostruzione è anche un’azione culturale”. “I giornalisti con il loro prezioso servizio – ha concluso monsignor Petrocchi – devono gettare ponti e favorire la rimozione di tutti quegli ostacoli che appesantiscono le relazioni”. Il presidente Pallotta, soffermandosi sulla situazione della professione giornalistica, ha ricordato che “non si può raccontare la realtà in maniera dilettantistica. Il giornalista deve essere sempre aggiornato e culturalmente all’altezza dei tempi. Si dovrebbe fare una seria riflessione sulle cause che hanno portato oggi alla crisi del giornalismo per non svilire la storia della nostra professione fatta di fatica e lavoro”. Prima della conclusione dell’incontro, alle ore 12, in contemporanea con la pubblicazione del Messaggio del Papa per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, è stata data lettura a tutti i presenti di alcuni passaggi salienti del testo pontificio.

© Riproduzione Riservata
Territori