Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giornalismo: la “Civitas Vitae” di Padova premiata come “La Buona Notizia del 2015”

È la “Civitas Vitae” di Padova, il grande complesso per anziani non autosufficienti inventato e realizzato da Angelo Ferro, “la Buona Notizia” del 2015. Lo si apprende da un comunicato diffuso oggi dagli organizzatori del “Premio Buone notizie” nel quale si legge che “siamo abituati a considerare i vecchi come un costo, anziché come una risorsa; la longevità diventa così un problema, invece che una conquista”. “Per fortuna a Padova – prosegue la nota – c’è una persona speciale, uno degli italiani di cui possiamo essere orgogliosi, che ha inventato un posto straordinario, di cui non si parla mai: la ‘Città della vita’”. In questo luogo “vivono e si relazionano tra loro anziani non autosufficienti e giovani, o semplici persone anziane” grazie all’intuizione di Angelo Ferro, presidente dell’Opera dell’Immacolata Concezione, oggi “un anziano – sta per compiere 78 anni – di commovente energia, ora che la vita e la malattia lo mettono alla prova”. Il riconoscimento, attribuito dal “Premio Buone Notizie” insieme con il multiblog “Buone notizie” del “Corriere della Sera”, sarà consegnato sabato 23 gennaio a Caserta, nella Biblioteca del Seminario in piazza Duomo, insieme con gli altri riconoscimenti de “Le Buone Notizie – Civitas Casertana”. Il Premio, ideato dall’Ucsi, è organizzato con l’Assostampa, l’Ufficio diocesano delle comunicazioni sociali di Caserta, il corso di comunicazione dell’Issr, l’associazione “ScrivEremo”.

© Riproduzione Riservata
Territori