Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Famiglia: Gontero (Agesc), tre ddl “gravemente lesivi”. In piazza il 30 gennaio

Oggi sono tre le proposte di legge su cui occorre vigilare perché “gravemente lesive per la famiglia”. Lo dichiara senza mezzi termini al Sir Roberto Gontero, presidente dell’Associazione genitori scuole cattoliche (Agesc), riferendosi ai ddl Cirinnà sulle unioni civili, Scalfarotto contro l’omofobia e la transfobia, e Fedeli sull’insegnamento dell’identità di genere nelle scuole.  “Una deriva – aggiunge – che finora in Italia non è mai passata, ma sui cui rischi occorre informare e rendere consapevoli le famiglie. Sulla scorta del magistero della Chiesa, la nostra associazione non può tenersi fuori da un dibattito percorso da derive culturali che rischiano di scardinare la nozione stessa di famiglia e di persona. Battaglie portate avanti da minoranze nell’indifferenza di maggioranze spesso inconsapevoli, a fronte di una ‘grande’ informazione che fa spesso passare messaggi in forma ambigua o distorta”. Oltre all’impegno formativo che l’Associazione conduce nelle scuole tramite i suoi 380 Comitati di genitori, Gontero ritiene importante dare un segnale forte di “presenza pubblica di famiglie ‘coscientizzate'”. Per questo, spiega, come nel 2007 l’Agesc partecipò al Family Day e lo scorso 20 giugno alla grande manifestazione per la famiglia, allo stesso modo non mancherà all’appuntamento a Roma del prossimo 30 gennaio, promosso dal Comitato “Difendiamo i nostri figli”. “Riteniamo che questi momenti di piazza servano a far pesare di più il ruolo delle famiglie attive nel dire no a ‘similmatrimoni’ e adozione a coppie gay. Insomma – conclude -, più piazza, più peso”.

© Riproduzione Riservata
Italia