Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Cardinale Bagnasco: “è inaccettabile” che “la forbice tra chi ha sempre di più e chi ha sempre di meno aumenta”

“La forbice tra chi ha sempre di più e chi ha sempre di meno aumenta” e “questo è inaccettabile”. Lo ha dichiarato stamani a Genova il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo della città e presidente della Cei, a margine di un incontro avuto con il sindaco Marco Doria. “La povertà – ha detto il cardinale – non passa mai assolutamente di moda, semmai cresce perché è noto che cresce il divario, la forbice, tra chi ha sempre di più e chi ha sempre di meno”. “Come Chiesa – ha aggiunto – stiamo cercando di fare tutto il possibile e stiamo cercando anche di fare qualche passo ulteriore perché le richieste ci sono sempre” e perché “bisogna tenere accesa la luce sulle problematiche che sono, non solo sempre presenti, ma sempre crescenti”. Infatti, “non è che la povertà diminuisca, anzi cresce così come la super ricchezza cresce e questo, anche a livello mondiale, è inaccettabile”. Per questo, ha concluso, “chi ha più responsabilità e capacità in questi settori, riconoscendo la situazione, deve individuare strategie che facciano invertire la tendenza e tutti noi, per la nostra parte, dobbiamo cercare di fare il possibile nella solidarietà, nell’aiuto reciproco, e non nell’assistenza soltanto, ma nella cooperazione gli uni gli altri, per creare maggiore lavoro”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa