Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Unioni civili: Casini, ddl Cirinnà “introduce nell’ordinamento italiano il matrimonio omosessuale”

“Appello alla ragione. Un ulteriore contributo al dibattito parlamentare sulle unioni civili”. Questo il titolo del documento, contenente alcune riflessioni di stampo giuridico, che Carlo Casini, già presidente del Movimento per la vita italiano, ha inviato qualche giorno fa a tutti o parlamentari, alla vigilia dell’esame al Senato del ddl Cirinnà sulla regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso. “Il giudizio suppone la conoscenza esatta della realtà – sottolinea Casini, nel primo paragrafo intitolato ‘Evitare l’inganno: la proposta è del matrimonio omosessuale’ –. La proposta Cirinnà introduce nell’ordinamento italiano il matrimonio omosessuale; estende cioè l’istituto previsto dall’art. 29 della Costituzione per le coppie eterosessuali, alle coppie dello stesso sesso. Né più né meno. Non c’è alcuna differenza tra la disciplina del matrimonio di un uomo e di una donna e la disciplina delle ‘unioni civili’. Cambia solo il nome, ma la sostanza è identica”.

© Riproduzione Riservata
Italia