Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giubileo: mons. Fisichella, il 1° aprile la “notte di riconciliazione”

Una grande “notte di riconciliazione”, con le quattro chiese giubilari aperte e la possibilità per i fedeli di accedere alla confessione. È una delle iniziative giubilari inserite all’interno del Congresso apostolico europeo della misericordia, in programma a Roma dal 31 marzo al 4 aprile. Ad illustrarla è stato monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, durante la conferenza stampa svoltasi oggi presso la Sala Stampa della Santa Sede. La “notte della riconciliazione” si svolgerà il primo aprile, ha reso noto Fisichella: “Sarà un momento molto semplice”, che si svilupperà il 2 aprile – giorno in cui le persone che parteciperanno al Congresso faranno un breve pellegrinaggio alla Porta Santa, non solo quella di San Pietro ma anche quelle delle altre basiliche romane, visti i numeri dell’affluenza – e culminerà nella Veglia delle ore 18, alla presenza del Papa, preceduta da testimonianze e animazione. Domenica 3 aprile, festa della Divina Misericordia, Papa Francesco celebrerà la Messa in piazza San Pietro, e il Congresso europeo della Misericordia si concluderà il giorno seguente, 4 aprile, alla stessa ora, con un incontro dei coordinatori nazionali e continentali del Congresso mondiale della Misericordia, in programma dal 16 al 20 gennaio 2017 a Manila. Alla misericordia, tema del Giubileo, oltre al Congresso di aprile, dedicato a tutti coloro che partecipano alla spiritualità della misericordia, è dedicato anche l’evento giubilare di settembre, destinato a tutti coloro che sono operatori e volontari della misericordia.

© Riproduzione Riservata
Chiesa