Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Cardinale Montenegro: aperta la Porta santa a Lampedusa. “Una porta aperta dove trovare cuori spalancati”

“Questa occasione straordinaria costituita dall’apertura di una Porta Santa a Lampedusa, anzi di due, è la risposta di Dio alla vostra disponibilità e alla vostra accoglienza ed è un monito: quante volte vi hanno chiesto ‘chi ve lo fa fare’ o vi hanno detto che ‘è pericoloso’ o vi hanno invitato a ‘guardare dall’altra parte’! Ebbene io vi dico che se il vostro cuore batte solo per Dio non basta. Deve battere per Dio e per i fratelli e battere con lo stesso ritmo”. Con queste parole il card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, ha aperto la Porta santa presso il Santuario della Madonna di Porto Salvo, sulla più grande delle isole Pelagie. L’apertura della Porta al Santuario è il primo di tre appuntamenti sull’isola per il pastore della Chiesa agrigentina. Domani è prevista la celebrazione della Giornata mondiale del migrante e l’apertura della seconda Porta santa, presso la Porta d’Europa. “L’abbiamo scelta perché, nella sua laicità, rappresenta la porta che ci apre verso l’Africa e che apre all’Africa la strada verso l’Europa. Sappiamo che dove c’è la sofferenza il terreno è sacro, ed è per questo che invito i lampedusani e non solo loro a vivere quest’opera d’arte: andate verso essa come pellegrini. Passiamo attraverso essa annunciando la nostra voglia di cambiare”. Chiudendo la celebrazione mons. Montenegro ha espresso un auspicio: “Che questa isola resti sempre una porta aperta dove trovare cuori spalancati. Sappiamo che chi arriva alle nostre coste ha fame di pane, ma nessuno vi dirà mai che non ha fame di amore! E dandogli nostro possiamo cambiare la storia del mondo”.

© Riproduzione Riservata
Territori