Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Repubblica Ceca: conclusa la fase diocesana per la beatificazione dei sacerdoti uccisi dal regime comunista

Jan Bula e Vaclav Drbola

(Bratislava) – Si è conclusa la fase diocesana del processo di beatificazione dei due servi di Dio, p. Jan Bula e p. Vaclav Drbola, barbaramente torturati e uccisi dal regime comunista a causa della loro fede nel XX secolo. I sacerdoti, entrambi innocenti, erano stati accusati e riconosciuti colpevoli in un caso di omicidio avvenuto nel villaggio di Babice. Il caso era stato manipolato nel corso di un processo anti-religioso che voleva discreditarli e toglierli di mezzo a causa della loro fede cattolica. Le false accuse, che avevano l’obiettivo di minacciare il clero, hanno portato alla punizione di decine di persone “in dissenso” con il regime comunista generando un’ondata di paura tra i cittadini. Secondo alcuni testimoni e storici, i padri Bula e Drbola hanno dimostrato una fede incrollabile e grande coraggio morale nelle circostanze critiche che hanno portato alla loro morte, lasciando un esempio di martirio e ispirando, grazie alla propria forza d’animo, sia i propri contemporanei che le generazioni future. “Sono contento di aver servito Dio fino alla fine, lasciando questo mondo in pace”, ha scritto p. Bula in una delle sue ultime lettere. Le conclusioni della fase diocesana del processo di beatificazione saranno sottoposte all’esame delle autorità vaticane responsabili nel corso dei prossimi mesi.

© Riproduzione Riservata
Europa