Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Polonia: Giornata dell’ebraismo, iniziative in diverse città

“La preghiera in comune e gli incontri tra cattolici ed ebrei contribuiscono al risveglio della responsabilità degli europei per la religione rivelata”, afferma l’arcivescovo di Breslavia (Wroclaw) monsignor Jozef Kupny. Dal 12 al 14 gennaio nella capitale della regione polacca della Bassa Slesia, il presule ha presieduto le celebrazioni della Giornata dell’ebraismo, celebrata ufficialmente il 17 gennaio, alla vigilia della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. A Wroclaw, i rappresentanti sia della Comunità ebraica che dell’arcidiocesi di Wroclaw ribadiscono “le ottime relazioni reciproche in atto da tempo”. Lo testimoniano non solo le Giornate dell’ebraismo organizzate da 12 anni ma anche il Quartiere del rispetto reciproco (creato nel 1995) dove, al centro della città, coesistono dei luoghi di culto di diverse religioni e fedi, che realizzano in comune vari progetti e iniziative. La Giornata dell’ebraismo organizzata dalla Chiesa polacca spazia su diverse giornate anche a Gniezno, dove fino al 19 gennaio verranno promossi vari seminari, incontri, dibattiti e concerti. Il 18 gennaio prossimo l’arcivescovo della più antica capitale della Polonia cristiana e primate Wojciech Polak incontrerà il rabbino capo polacco Michael Schudrich e l’ambasciatore dello Stato di Israele Anna Azari. Le celebrazioni di Gniezno si concluderanno martedì prossimo con il seminario dedicato al concetto di misericordia in cristianesimo ed ebraismo.

© Riproduzione Riservata
Europa