Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Salute: Cristiani per servire, ribaltare “cultura dello scarto” verso anziani, disabili, malati terminali

“Ribaltare la cultura dello scarto” verso anziani, disabili e malati terminali. A rinnovare la richiesta alle istituzioni è ancora una volta Franco Previte, presidente dell’associazione “Cristiani per servire”. Nel richiamare il monito di Papa Francesco nel corso dell’udienza con il Corpo diplomatico in Vaticano, lo scorso 11 gennaio, Previte sottolinea che oggi “in Italia si disputa, si fanno congetture”, si ricerca “avidamente il potere”, mentre i gravissimi problemi sociali “languono nel nulla da parte della politica, che per quanto riguarda la necessità della gente è totalmente assente, malgrado che dalla collettività sale forte, diffusa e decisa la domanda di solidarietà e di giustizia sociale per tutti”. Tra i tanti problemi “che necessitano di risoluzione ci sono le Case di riposo lasciate alla speculazione privata, che praticamente fanno sorgere la cultura dello scarto”. Per Previte, “nessuna programmazione è stata adottata” non si sa “quanti bilanci pubblici stanziano risorse finanziarie per realizzare Case di riposo ove possono trovare un sereno e sicuro asilo persone anziane che consumano giornalmente i tempi della loro vita e della loro disperazione nella perfetta solitudine, quasi una ‘strisciante eutanasia’”. La comunità nazionale, “al di là di ogni schematismo o credo politico, deve farsi carico della difesa della vita umana e della dignità di ogni cittadino”, la conclusione di Previte, per porre fine al “fenomeno dell’emarginazione degli anziani, dei disabili, dei malati terminali”.

© Riproduzione Riservata
Italia