Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Perù: card. Cipriani chiede ai candidati alle presidenziali di difendere la famiglia

Nel corso di un’intervista radiofonica l’arcivescovo di Lima, cardinale Juan Luis Cipriani, ha chiesto ai candidati alle Presidenziali di non “calpestare” la famiglia nei loro programmi e di rispettare “la libertà dei cittadini e il diritto dei genitori a educare i figli secondo le proprie convinzioni”. “Non votiamo i candidati perché dicano con chi ci si deve sposare – ha aggiunto il card. Cipriani – o perché aprano al matrimonio tra omosessuali. Non eleggo un presidente perché pensi alla mia casa, ma perché pensi al bene comune”. Quindi, ha aggiunto: “È un disastro se lo Stato intende organizzare la tua vita familiare. Ed è distruttivo il mercato che vuole indirizzare i tuoi costumi personali”. Le elezioni si terranno il prossimo 10 aprile. Tre i candidati più accreditati: Keiko Fujimori, figlia di Alberto Fujimori, presidente del Perù dal 1990 al 2000, e leader del partito conservatore Fuerza Popular; l’ex primo ministro Pedro Pablo Kuczynski, il fondatore del partito Alleanza per il Progresso César Acuña; e l’ex presidente Alan García.

© Riproduzione Riservata
Mondo