Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Unioni civili: Ainc, la famiglia resti al centro della società

“La famiglia resti al centro della società”. Lo chiede Roberto Dante Cogliandro, presidente dell’Associazione italiana notai cattolici (Ainc), intervenendo sul dibattito in corso sulle unioni civili. “Una questione – afferma in una nota – che va affrontata in maniera equilibrata rispettando la dignità delle persone, i profili pedagogici che tali esperienze propongono alla nostra attenzione soprattutto in relazione ai figli, ma anche le leggi oggi in vigore in Italia”. E a tal proposito, prosegue Cogliandro, “è inevitabile sottolineare come su questioni aperte come la stepchild adoption bisogna fare una pausa di riflessione per evitare fughe in avanti che non rispettino la sensibilità degli italiani. Rispettare le affettività è un conto ma bisogna evitare che dal dibattito emerga la volontà di trasformare la legislazione italiana in una direzione sbagliata”. In tale contesto “il ruolo dei professionisti appare ancor più determinante per le notevoli ricadute sociali che si rivelano nella vita quotidiana di tanti italiani. Per i notai cattolici ancora una volta il ruolo sociale nel quale calarsi è fondamentale perché ci consente di metterci al servizio della famiglia che cambia ma che resta il nucleo essenziale della nostra società ancor più in un momento di crisi e di dibattito anche acceso come quello attuale”.

© Riproduzione Riservata
Italia