Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Libro Papa: Benigni, “misericordia è anche sfida sociale e politica” e il Papa “la va a cercare tra gli ultimi”

“Questo libro si rivolge anche ai non credenti: la vita è una lotta fra amore e non amore e amare significa dipendere da qualcuno che ci potrebbe venire sottratto. Questo è il rischio divino”, ha proseguito Benigni presnetando il volume sul Papa. “L’altro architrave del Vangelo, dopo la gioia, è la misericordia, cuore del ministero di Papa Francesco che sta camminando verso qualcosa e non si ferma mai. Sembra essere portato dal peso di Dio, a volte sembra affaticato perché sta traghettando la Chiesa verso un luogo del quale ci eravamo dimentcati: verso il cristianesimo, verso Gesù, lo sta tirando attraverso la misericordia che non è una visione sdolcinata o buonista della vita ma una sfida vera – non solo teologica ma anche politica e sociale. La forza per questa sfida gliela dà la medicina della misericordia che va a cercare tra gli sconfitti, gli ultimi degli ultimi”. Richiamando la sua prima visita pubblica a Lampedusa e l’apertura della Porta santa di Bangui, “è lì che va a trovare la misericordia per darla a piene mani”. Nel nostro mondo irriconoscibile che vive la condanna e l’odio, conclude Benigni, “Francesco trova la misericordia nel dolore perché il dolore è più forte del male, la sofferenza è l’unica forza superiore male: divinum est pati, senza dolore la vita apparirebbe enigmatica, la gioia inaccessibile”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa