Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Senza fissa dimora: Progetto Arca, 100 zuppe calde distribuite ogni sera alla stazione di Milano

1.700 pasti caldi, distribuiti nei centri e attraverso le “unità di strada”. E, per la prima volta, 100 zuppe calde consegnate ogni sera davanti alla Stazione Centrale di Milano. È la novità di questo inverno dei volontari di “Progetto Arca”: 100 zuppe ogni sera, per il progetto triennale “100mila zuppe” promosso grazie al sostegno del Rotary Club Milano Europa. Proposte in otto gusti diversi – si legge in una nota – le zuppe vengono preparate espresse ogni giorno. La distribuzione avviene dal lunedì al venerdì, mentre nel fine settimana (quando lo stabilimento di produzione è chiuso) vengono consegnati dei sacchetti con panino, dolce e bottiglietta d’acqua. 1.000 posti letto nei 7 centri di accoglienza della città; unità di strada 7 giorni su 7, più un’Unità mobile di emergenza “h24”; 45508 fino al 23 gennaio per donare 2 o 5 euro. Sono questi i numeri delle persone senza dimora nell’inverno milanese di Progetto Arca, che propone anche “percorsi di integrazione a persone che non hanno casa né lavoro, e spesso neanche una famiglia o una rete di conoscenze a cui potersi appoggiare”. Sfiorano infatti la cifra di 20.000 le persone senza dimora nel nord-ovest del Paese (Istat, dicembre 2015: sono oltre 50.700 i senzatetto in Italia, di cui il 38% nel nord-ovest). E buona parte di loro vive nelle strade di Milano. Per far fronte a questi numeri, Progetto Arca ha avviato una raccolta fondi con un sms solidale: 45508 è il numero da comporre per donare 2 o 5 euro, dal 10 al 23 gennaio, a sostegno delle persone senza dimora.

© Riproduzione Riservata
Territori