Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: a Corpo Diplomatico, positivo accordo sul nucleare iraniano, “preoccupante esperimento militare in Corea”

“Il 2015 ha visto la conclusione di importanti intese internazionali, le quali fanno ben sperare per il futuro”. Nella parte finale del suo discorso al Corpo Diplomatico, uno dei più lunghi del pontificato, il Papa ha citato tra gli esempi positivi il cosiddetto “accordo sul nucleare iraniano”, auspicando che “contribuisca a favorire un clima di distensione nella Regione, come pure al raggiungimento dell’atteso accordo sul clima nel corso della Conferenza di Parigi”. “Un’intesa significativa”, quest’ultima, che per Francesco “rappresenta un importante risultato per l’intera comunità internazionale e mette in luce una forte presa di coscienza collettiva circa la grave responsabilità che ciascuno, individui e nazioni, ha di custodire il creato”. “È ora fondamentale che gli impegni assunti non rappresentino solo un buon proposito, ma costituiscano per tutti gli Stati un effettivo obbligo a porre in essere le azioni necessarie per salvaguardare la nostra amata Terra, a beneficio dell’intera umanità, soprattutto delle generazioni future”, l’augurio del Papa, che ha definito invece “preoccupante l’esperimento militare condotto nella politica coreana”. “Auspico che le contrapposizioni lascino spazio alla voce della pace e alla buona volontà di cercare intese”, le parole di Francesco, che tra le “tensioni” internazionali ha citato anche i “gravi contrasti sorti nella regione del Golfo Persico”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa