Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: a Corpo Diplomatico, famiglia “minacciata da crescenti tentativi” di “ridefinire” matrimonio

Oggi la famiglia è “minacciata dai crescenti tentativi da parte di alcuni per ridefinire la stessa istituzione del matrimonio mediante il relativismo, la cultura dell’effimero, una mancanza di apertura alla vita”. A lanciare il grido d’allarme è stato il Papa, nel discorso al Corpo Diplomatico pronunciato dalla Sala Clementina, in cui citando il viaggio a Philadelphia, quello in Sri Lanka e nelle Filippine e il Sinodo dei vescovi ha enumerato le “numerose sfide che la famiglia deve affrontare in questo tempo” e ha ribadito “l’importanza della famiglia, che è la prima e più importante scuola di misericordia, nella quale si impara a scoprire il volto amorevole di Dio e dove la nostra umanità cresce e si sviluppa”. “C’è oggi una diffusa paura dinanzi alla definitività che la famiglia esige e ne fanno le spese soprattutto i più giovani, spesso fragili e disorientati, e gli anziani che finiscono per essere dimenticati e abbandonati”, la denuncia del Papa. Al contrario, “dalla fraternità vissuta in famiglia, nasce la solidarietà nella società, che ci porta ad essere responsabili l’uno dell’altro”. Ciò è possibile, per Francesco, “solo se nelle nostre case, così come nelle nostre società, non lasciamo sedimentare le fatiche e i risentimenti, ma diamo posto al dialogo, che è il migliore antidoto all’individualismo così ampiamente diffuso nella cultura del nostro tempo”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa