Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Milano senza frontiere: tre giorni di iniziative con parenti dei “desaparecidos” del Mediterraneo

Tre giorni insieme ai parenti dei migranti dispersi nel Mediterraneo per capire quali sono le possibili soluzioni per affrontare la sfida del fenomeno migratorio verso l’Europa. La “Rete Milano senza frontiere” organizza a Milano, dal 14 al 16 gennaio, incontri, proiezioni e dibattiti per discutere dell’emergenza immigrazione. Il 14 gennaio sarà la volta della “Marcia per i nuovi desaparecidos”, per ricordare gli oltre 27mila migranti che dal 2000 a oggi hanno perso la vita nel Mediterraneo per raggiungere l’Europa. All’iniziativa sarà presente Kamel Belabed, padre di Mérouane, cittadino algerino scomparso nel Mediterraneo dal 2007 mentre cercava di raggiungere l’Italia. Venerdi 15 gennaio, invece, avrà luogo la proiezione del documentario “I messaggeri” di Hélène Crouzillat e Laetitia Tura. Al termine del film, che racconta il viaggio dei migranti attraverso il Sahara per raggiungere le enclavi spagnole di Ceuta e Melilla, si terrà un dibattito con i parenti delle vittime del mare. Infine, sabato 16 gennaio nella Casa dei diritti in via De Amicis si terrà la conferenza dal titolo “Persone non numeri”, che vedrà la partecipazione dei rappresentanti delle associazioni che tutelano i parenti dei migranti dispersi dell’Algeria e della Tunisia.

© Riproduzione Riservata
Italia