Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Legalità: mons. Cantafora (Lamezia Terme), vicinanza e solidarietà al giornalista Rettura

“A nome mio personale e della diocesi di Lamezia Terme, esprimiamo al giornalista Pasqualino Rettura e alla sua famiglia la nostra vicinanza e solidarietà per i fatti gravi di cui sono stati oggetto nei giorni scorsi”. Lo ha affermato oggi il vescovo di Lamezia Terme, monsignor Luigi Cantafora, dopo che al giornalista de “il Quotidiano del Sud”, Pasquale Rettura, ignoti hanno incendiato l’auto. Come Chiesa lametina “siamo vicini a tutti i giornalisti e operatori dell’informazione che sempre più spesso nella nostra Regione sono oggetto di attacchi, minacce e forme di condizionamento inaccettabili, che ledono il diritto ad avere un’informazione libera e corretta, elemento essenziale per la crescita civile e culturale della nostra comunità”, sottolinea monsignor Cantafora, rinnovando al giornalista “la nostra piena solidarietà” e augurando a lui e a tutti i giornalisti calabresi di “andare avanti nel loro lavoro fondamentale per costruire il bene comune nella nostra terra”.

© Riproduzione Riservata
Territori