Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Macerata, il vescovo lancia il nuovo sito del settimanale Emmaus

Rilanciare il bene e “far conoscere ciò che la nostra Chiesa è e ciò che la nostra Chiesa fa con sincerità e cordialità”. Così monsignor Nazzareno Marconi, vescovo di Macerata, sintetizza gli obiettivi del nuovo sito del settimanale Emmaus che da quest’anno sostituirà il cartaceo, da oggi online . Quest’ultimo non sparirà completamente: ogni mese il quotidiano Avvenire ospiterà quattro pagine con la testata di Emmaus che saranno presenti in tutte le copie distribuite nelle Marche e arriveranno anche agli abbonati. “La sola pretesa che questo sito ha – spiega mons. Marconi – è di essere un compagno onesto di chi desidera conoscere quello che è successo nel nostro territorio maceratese”.

“Non troverete – assicura – notizie gridate: invettive, sangue, violenza”. L’intento è quello di “dare spazio soprattutto alle storie, alle persone, alle iniziative che fanno vivere le nostre città e i nostri paesi e che fanno risaltare quanto c’è di autenticamente umano nella nostra comunità civile ed ecclesiale”. “Vogliamo rilanciare almeno qualcosa di tutto il bene che con generosità viene fatto per alleviare le crescenti e spesso drammatiche difficoltà che tante persone sperimentano in questo tempo – prosegue mons. Marconi -. Vogliamo far conoscere ciò che la nostra Chiesa è e ciò che la nostra Chiesa fa con sincerità e cordialità”. “Grandi ambizioni” ma mezzi “modesti”. Di qui l’invito del presule: “Se qualcuno pensa di poterci dare una mano, si faccia avanti senza timori”, e l’assicurazione conclusiva: “Se qualcuno ha una buona causa da far conoscere e per cui battersi insieme, troverà in noi attenzione e ascolto”.

© Riproduzione Riservata
Territori