Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Gaeta, la solidarietà dell’arcivescovo alle comunità derubate

C’è stato un ennesimo furto a danno delle chiese dell’arcidiocesi di Gaeta. “Dopo quanto successo a Maggio nella chiesa della SS. Annunziata di Maranola con il furto del bambinello di Sant’Antonio, dell’elmetto e della corona di San Michele insieme a ostensori e ostie, piattini e calici, l’episodio recente ai danni del santuario dei Santi Cosma e Damiano con la scomparsa dell’attributo ornamentale in argento racchiuso nella mano della statua di San Damiano, è notizia di oggi il grave furto subito dalla parrocchia di Santa Maria Maggiore di Itri”. Si legge in una nota dell’arcidiocesi, nella quale l’arcivescovo Fabio Bernardo esprime la sua vicinanza alle comunità parrocchiali e ai loro pastori. “Se da un lato le diverse istituzioni, ecclesiastiche e civili, sono chiamate a una maggiore vigilanza e prevenzione di atti che vanno a danno di tutta la collettività, dall’altra si auspica che i loro autori si ravvedano da quanto commesso e abbiamo il coraggio della riparazione del danno – prosegue la nota -. L’arcidiocesi confida nell’operato delle forze dell’ordine, sempre pronte ad assicurare alla giustizia chi procura danno ai beni della collettività e ringrazia tutti i fedeli delle comunità colpite per le manifestazioni di vicinanza e fattiva collaborazione”.

© Riproduzione Riservata
Territori